Filettature

I raccordi delle serie 1-3 vengono realizzati sia con filettatura maschio che con filettatura femmina. Garantiamo che tutte le nostre filettature, ovvero l'elemento filettato completo, comprensivo di collare di tenuta, sono sempre realizzate senza saldature. Le lunghezze delle filettature degli elementi da avvitare corrispondono alle norme vigenti. Le tolleranze consentite dalle normative in materia di filettature fanno riferimento alle filettature metalliche, e non possono quindi essere applicate alle filettature delle materie plastiche.

I nostri raccordi e la nostra raccorderia possono essere dotati delle seguenti filettature:

Filettatura di tubi DIN ISO 228 BSP Filettatura NPT ANSI/ASME B 1.20.1 Filettatura metrica ISO DIN 13 Filettatura UNF ANSI/ASME B 1.1
G 1/16“ NPT 1/8“ M 5 N 10 - 32 UNF
G 1/8“ NPT 1/4“ M 6 N 1/4“ - 28 UNF
G 1/4“ NPT 3/8“ M 8 N 7/16“ - 20 UNF
G 3/8“ NPT 1/2“ M 10 x 1 N 9/16“ - 18 UNF
G 1/2“ NPT 3/4“ M 10 x 1,5 N 5/8“ - 18 UNF
G 5/8“ NPT 1 M 12 x 1,5 N 1/2“ - 20 UNF
G 3/4“ M 14 x 1,5
G 1 M 16 x 1,5
M 18 x 1,5
M 20 x 1,5
Filettature di altre dimensioni disponibili su richiesta.
Filettatura cilindrica: G, M oppure UNF

Filettatura cilindrica: G, M oppure UNF

Per il montaggio ottimale di un raccordo, il serraggio deve essere limitato da un arresto predefinito. Ed è proprio il caso delle nostre filettature G, M e UNF. La tenuta stagna avviene tramite il collare di tenuta. In casi particolari è possibile completare la tenuta mediante un o-ring.

Filettatura conica: NPT

Filettatura conica: NPT

Nel caso della filettatura NPT la tenuta stagna non avviene tramite il collare di tenuta, bensì direttamente nella filettatura stessa.

Collegamento senza volume morto

Collegamento senza volume morto

Per escludere dal collegamento l'indesiderato volume morto, la emtechnik ha sviluppato un tipo di raccordo dotato di filettatura cilindrica G, che effettua la tenuta stagna tramite un elemento conico (cono esterno). Il presupposto essenziale è che anche la filettatura femmina (interna) possieda lo stesso cono (cono interno).

Attenzione

Attenzione: In genere, ogni tipo di filettatura dovrebbe essere collegato sempre e solo con filettature dello stesso tipo. Questo significa che se si utilizza un raccordo maschio con filettatura maschio G, il contropezzo dovrebbe assolutamente presentare una filettatura femmina G. La figura rappresenta una filettatura conica maschio in una filettatura femmina cilindrica; questo mostra chiaramente che in questo modo non è possibile creare un collegamento corretto e quindi a tenuta stagna.